Villa Nobel a Sanremo

A Sanremo lungo corso Cavallotti emerge Villa Nobel, edificio ottocentesco in stile moresco e con decorazioni tipiche del rinascimento veneziano. La villa fu costruita esattamente nel 1874, subì un restauro nel 1892, è circondata da un bellissimo parco e appartiene alla Provincia di Imperia che ne cura il restauro iniziato nel 1993. Ma deve il suo nome al famoso scienziato svedese, inventore della dinamite, che la definì il mio nido e vi abitò in solitudine per 6 anni (1890-1896). Qui Nobel lavorò a numerosi brevetti e ideò il famoso testamento che attribuisce a tutt’oggi un premio, etico morale e anche economico, a coloro che più abbiano contribuito al benessere dell’umanità.

Il parco che circonda l’edificio un tempo si estendeva sino al mare e comprende diverse piante pregiate, tra cui l’altissima Cupressus macrocarpa, di origine californiana, sotto il quale è sistemato un cannone di fabbricazione Bofors, anno 1883, usato anche da Nobel per i suoi esperimenti sulla gittata delle armi. All’interno la villa si suddivide così: al piano seminterrato c’è il laboratorio Nobel con fotografie che illustrano la storia e la tecnica dei principali esperimenti; al piano terreno una sala conferenze decorata con affreschi in stile pompeiano; al primo piano lo studio dello scienziato. Nella villa e nel parco si svolgono concerti e appuntamenti culturali.